L’alimentazione è la prima medicina



La Farmacia Damioli propone una serie di test diagnostici in collaborazione con il laboratorio Natrixlab

"L’alimentazione è la prima medicina": questo è il principio al quale si ispira l’attività di NatrixLab, che intende la diagnostica anche come un’occasione per accompagnare il paziente verso la conoscenza di se stesso, rendendolo consapevole delle proprie abitudini e responsabile della propria salute, ed evidenziando il ruolo chiave delle scelte alimentari e dello stile di vita nel mantenimento del benessere dell’organismo.

Inoltre offriamo un'ampia gamma di servizi, il tutto per soddisfare ogni tipo di richiesta perchè da noi ogni domanda su salute e benessere non ha mai una risposta qualsiasi...




Test delle intolleranze alimentari

Il Food Intolerance Test ( test per le intolleranze alimentari, abbreviato F.I.T. ) è un test, effettuato mediante la metodica ELISA, che permette di individuare quali siano le proteine alimentari contro le quali l’organismo ha reazioni avverse.

Anche tra i cibi quotidiani, in apparenza graditi e innocui, si possono nascondere alimenti verso i quali il nostro corpo ha sviluppato le cosiddette intolleranze alimentari: si tratta di reazioni dose dipendenti ( proporzionali alla quantità di alimento introdotto ), i cui sintomi sono legati all’accumulo di sostanze non tollerate dall’organismo e che compaiono con un certo ritardo rispetto all’assunzione del cibo, per questo non è possibile collegare in modo automatico cause ed effetti.

Food Intolerance Test



Celiac test

Il Celiac Test è un test che consente di individuare con elevata sensibilità e specificità la possibile positività alla celiachia

In passato, l’unico modo per diagnosticare la celiachia era la biopsia su un tratto del duodeno. Lo sviluppo di test come il Celiac Test di NatrixLab ha permesso di definire la forma silente e la forma potenziale della celiachia, evitando biopsie di casi dubbi risultati poi negativi. In via definitiva, la biopsia resta comunque l’esame diagnostico invasivo utilizzato e necessario per la diagnosi di celiachia.

Celiac test



Gluten Sensitivity test

Questo test è fra i primi in Italia in grado di valutare la sensibilità al glutine non celiaca, una patologia che riguarda persone che soffrono di disturbi intestinali ed extra-intestinali legati all’assunzione di glutine, ma che non sono né celiache né allergiche al frumento.

Spesso la sensibilità al glutine si verifica nei soggetti che soffrono di colon irritabile e di infiammazioni intestinali, poiché più facilmente il cibo non completamente digerito entra in contatto con l’immunità e scatena una risposta infiammatoria.

Gluten Sensitivity test



Inflora scan test

L’Inflora Scan è il nostro test per il benessere intestinale.

I disturbi intestinali sono attualmente un problema sociale che interessa più del 70% della popolazione. L’alimentazione moderna favorisce gli squilibri e le infiammazioni a danno del benessere intestinale perché è caratterizzata da un consumo eccessivo di carboidrati raffinati, a discapito di alimenti ricchi di fibre. Inoltre, con il costante aumento dei consumi di cibi confezionati e prodotti raffinati industriali, la situazione non può che peggiorare. Anche lo stile di vita, con pasti spesso consumati velocemente, in maniera irregolare mentre si è alle prese con i problemi di tutti i giorni può influire in modo significativo sul nostro benessere intestinale. L’Inflora Scan di NatrixLab è un test completo per la valutazione del microbiota, dello stato infiammatorio dell’intestino, delle capacità digestive e della permeabilità intestinale.

Inflora Scan



Dysbio Check test

La disbiosi intestinale è un’alterazione degli equilibri e della composizione della flora batterica intestinale, che comporta un insieme di sintomi e disturbi dell’apparato gastrointestinale, in grado di avere conseguenze anche su organi ed apparati distanti dall’intestino.

Il Dysbio Check rileva la presenza nelle urine di due metaboliti del triptofano, denominati Indicano e Scatolo, che permettono di verificare l’eventuale presenza di fenomeni fermentativi e/o putrefattivi a livello intestinale: un elevato livello di Indicano urinario è indice di disbiosi intestinale a livello dell’intestino tenue, mentre alti livelli di Scatolo indicano una disbiosi intestinale a livello dell’intestino crasso.

Dysbio Chec